Blogging, Reblog

Reblog: Apologia dell’onanismo (prima parte)

Siamo talmente assuefatti e rapiti dall’Infinite Jest che non ci rendiamo più conto del potenziale di trasformazione personale (e collettivo) insito in ogni istante della nostra vita: abbiamo perso il gusto dell’inaspettato. Peggio: ne abbiamo una paura fottuta. Viviamo la nostra personale allucinazione all’interno dell’allucinazione collettiva tenuta in moto (perpetuo) dall’efficienza meccanica: tutto è pianificato, tutto è codificato. Anche la ribellione, anche la disobbedienza. La stupidità umana è il nemico invincibile. Solo l’Arte, quando irrompe brutalmente nel quotidiano sottraendolo all’inerzia, colora di senso compiuto il b/n dei nostri cuori.

da DETRITI DI PASSAGGIO: Apologia dell’onanismo (prima parte).

Direi che per quanto mi riguarda questo è tutto ciò che oggi ha un senso. E mi stupisco del mio stupìo.

Annunci
Standard

Parliamone

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...