Gli Epigrammi di Marziale

Marziale era più gay di me, su questo non ci sono dubbi. Credo che i suoi epigrammi siano un monumento alla sessualità più trita che sia mai stata messa in distici elegiaci. Eppure sono un’opera di genio, e anche su questo non ci sono dubbi.

Questa edizione critica in formato Kindle è una delle più valide attualmente disponibili, anche se frequenti errori di formattazione rendono scomoda la consultazione delle note. Eppure vale la pena addentrarsi nella lettura di questi epigrammi, non foss’altro per la sapiente goliardia con cui è utilizzato l’endecasillabo, metro dell’epica per eccellenza.

 

Marcial. Epigrammata. 1490.jpg
Marcial. Epigrammata. 1490 – licenza CC BY-SA 3.0 tramite Wikimedia Commons.

Negli oltre mille epigrammi contenuti in questi quindici libri viene presentato un riflesso dei costumi sessuali quotidiani, e non solo, degli antichi romani – o almeno di una certa epoca dell’antica Roma: personalmente sono scoppiato spesso a ridere. Si tratta di notizie di cronaca che noi oggi definiremmo come misero pettegolezzo: ebbene, Marziale ha usato questa materia triviale e l’ha messa in poesia. Ma ciò che rende interessantissima quest’opera è secondo me la concezione stessa della sessualità: nel I secolo d.C. questa non era una forma di ostentazione economica, ma faceva parte del godimento della vita stessa; avere una vita sessualmente attiva non era impudicizia, ma uno dei tanti aspetti dell’esistenza.

Per quanto si voglia leggere in chiave queer quest’opera, non ci si riesce affatto. A quel tempo non c’erano problemi, questioni, sigle e definizioni, non c’era il politically correct a tutti i costi legati alla sessualità perché la sessualità era liberamente vissuta. Certo, Marziale censura il sesso lesbico come osceno e sicuramente anche allora esistevano classi di persone più morigerate; eppure il sesso non era peccato, era comunemente praticato e sicuramente non aveva connotazione di meschinità come al giorno d’oggi – e con giorno d’oggi intendo da una decina di secoli a questa parte.

Parliamone

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...