Reyhaneh è stata impiccata

Non posso tacere. Sento che con questo evento è stato oltraggiato il più semplice concetto di giustizia. Ma si sa, la giustizia non è un concetto universale. Come tutto, è relativo rispetto a chi ne detiene gli strumenti.

L’omicidio legalizzato di Reyhaneh Jabbari non assomiglia per niente a giustizia; è l’ennesimo prodotto della cultura patriarcale ancora intollerabilmente in auge, secondo cui sottrarre il proprio corpo all’arbitraria volontà della belva maschio dominatore è moralmente sbagliato.

Iran: Reyhaneh è stata impiccata

Combattere in nome di questa donna è doveroso, si tratta di una scelta fondamentale che dobbiamo attuare tutti i giorni. Si tratta di combattere le sottili discriminazioni che ogni giorno subiamo da parte di una cultura della sottomissione al maschilismo.

Commento ai commenti:

Non so cosa sia peggio, se il fatto in sé o i commenti all’articolo di persone così intellettualmente sveglie che attribuiscono quest’uccisione alla “loro cultura” diametralmente opposta alla “nostra cultura”. “Loro” uccidono le donne, quindi sono terroristi, quindi meritano solo il nostro disprezzo.

“Loro” non sono altro che “noi” fino a cinquant’anni fa, quando in Italia le mogli non potevano minimamente pensare di poter discutere con i mariti senza subire insulti e violenze di vario tipo; per non parlare del concetto di parità di genere, allora assolutamente inesistente.

Ci è facile indignarci per quello che gli “altri” fanno dopo aver dimenticato che anche noi siamo stati, e siamo tuttora, come “loro”.

Parliamone

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...