Diario, Musica

La giusta punizione

Cerco di prenderla alla leggera questa sottospecie di tesi, ma non ci riesco. È uno schifo, ecco cos’è. E dato che non ho seguito il percorso che avrei voluto mi infliggo questa punizione: il suono degli strumenti a corde pizzicate sono quelli che mi mettono più in agitazione: sarà la risonanza dei martelletti sulle corde a toccare in corrispondenza perfetta quelle dei miei nervi. Me lo merito per essermi lasciato trascinare dall’ignavia.

Standard

Parliamone

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...