Diario, Poesia

O fanciulla, che dell’agnello
Accarezzi il morbido vello,
A cui due cose, luce e fiamma
In entrambi gli occhi sfavillan,
Tu, dolce cosa per scherzare,

Tu, cara lontana e vicina,
Così pia, sì mite di cuore,
Amorosissima!

Che tosto spezzò la catena?
Chi ha esulcerato il tuo cuore?
E se tu amavi, chi avrebbe
Non riamato te abbastanza? –
Tu taci – ma delle lacrime
Già spuntano negli occhi miti: –
Tacesti – e di desio moristi,
Amorosissima!

F. Nietzsche – Idilli di Messina

Annunci

Pia, caritatevole, amorosissima

Citazione

Parliamone

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...