Diario, Poesia

siedo nell’assurdo sottocielo fresco

schiarisce argento di sopra la luna

un bagliore del tempo e del silenzio

ancora stupisco perché vivo e sento

qui sotto non c’è pace caro animo

solo troverai secca e sterile guerra.

che fai ancora seduta anima persa?

perché la tua materia non si rivolta?

ahi, povero cuore che intingi al male

dove posasti l’ali e prendesti fuoco?

cieco e sordo te ne vai sotto la volta

uno dei limiti che segnano la fine

di ogni piacere e sogno.

Annunci

Una notte peggiore

Digressione

Parliamone

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...